Da Gioia Emilia-Romagna, oggi siamo andati  a fare un giro al mercato ambulante di Ravenna. Il mercato è all’aria aperta, il mercato è più sicuro. L’amministrazione di Ravenna da un servizio ed una scelta a tutti i suoi cittadini inserendo al mercato ambulante oltre agli alimentare, i fiori ed i prodotti agricoli, gli articoli che Art 45 del Dpcm del 2 marzo, allegato 23 prevede e cioé anche la vendita del commercio al dettaglio ambulante di : profumi e cosmetici, saponi, detersivi ed altri detergenti, biancheria, confezioni e calzature per bambini e neonati. Altri comuni romagnoli come Cesena Cervia e Cesenatico ma anche altri comuni non hanno previsto questo, non dando l’alternativa  al cittadino della propria città che non vuole andare a comprare al chiuso. Le amministrazioni hanno scelto per i propri cittadini che gli articoli sopra descritti li debbano comprare per forza al chiuso. Sappiamo bene che stare all’aria aperta è più sicuro in questo momento di Pandemia da zona rossa. Comprare all’aria aperta è più sicuro e questo è un dato di fatto, visto che nello stesso DPCM in zona gialla ed arancione si privilegia la vendita durante i festivi ed i prefestivi all’aria aperta invece che nei centri commerciali, parchi commerciali e mercati coperti. Ora siete anche voi cittadini delle vostre città che dovete pretendere l’alternativa  di potere comprare all’aria aperta anche profumi e cosmetici, saponi, detersivi ed altri detergenti, biancheria, confezioni e calzature per bambini e neonati.
Da leggere anche il link successivo molto importante per capire anche questo articolo e mi raccomando guardate il video sotto al link la diretta da Ravenna

Mercati in Zona Rossa: palese contraddizione, ditemi voi dove sta la coerenza.

Guardate il video 👇 E CONDIVIDETE A MANETTA. Questo messaggio deve arrivare a tutti i cittadini ed a tutte le amministrazioni comunali