Cari colleghi ambulanti e cittadini, oggi riporto un interessante intervista uscita qualche giorno fa su un programma Tv denominato Monitor. In tale programma era ospite il Presidente dell’Associazione ambulanti Assidea Toscana. Questo servizio è stato successivo ad un servizio uscito su “Itali 7” l’11 dicembre dove la stessa associazione Assidea aveva posto delle perplessità sul mercatino da Forte dei Marmi che era stato presente a Firenze alle Cascine sabato 11 dicembre. La stessa associazione ha voluto approfondire tramite un altro servizio uscito su Tv Monitor dove è stato chiamato al telefono anche il Sindaco di Forte dei Marmi Bruno Murzi, per porgli la questione di questi mercatini che vanno in giro in tutte le piazze d’Italia e che nella loro denominazione vi è riportata la dicitura Forte dei Marmi.
Riportiamo una parte del discorso del Sindaco Murzi: “Noi sappiamo che esistono alcuni operatori che si spostano utilizzando il nome Forte dei Marmi, ma il nostro mercato non si sposta. Nel senso che soltanto alcuni sono probabilmente operatori che vengono anche a Forte dei Marmi, gli altri sono operatori che entrano in quel circuito ma che certamente non hanno niente a che fare con il Mercato di forte dei Marmi. Ci sono alcuni operatori che girano avendo registrato un marchio Forte dei Marmi, che però non rappresenta il mercato di Forte dei Marmi ma soltanto alcuni operatori. Il nostro mercato avviene il mercoledì e la domenica in questo periodo. Cerchiamo di contattare le varie amministrazioni facendo presente che non è il mercato di Forte dei Marmi. Dal mio punto di vista sarebbe molto semplice se le amministrazioni ci contattassero, la mia email è sindaco@comunefdm.it mi chiedessero chi sono e io risponderei. Forte dei Marmi ha una particolarità ha un mercato ormai noto, famoso, rinomato, alcuni degli operatori che vengono anche a Forte dei Marmi hanno pensato bene di far valere questo marchio, questo brand in giro per l’Italia ma quello non è il mercato di Forte dei Marmi. Noi garantiamo sulla qualità del mercato che si svolge a Forte dei Marmi e non potremmo far diversamente. Quindi dal mio punto di vista basterebbe che le amministrazioni ci domandassero chi sono e noi risponderemmo. Se smettessero di dargli il suolo pubblico il problema sarebbe terminato, se vogliono ci contattino e ci chiedano noi siamo in grado di dire cos’è il mercato di Forte dei Marmi e quando viene il mercato da noi. Ci sono dei momenti in cui il mercato si svolge da noi e in contemporanea ci sono queste associazioni che si spostano utilizzando il nostro nome.
Durante la puntata è stato intervistato, per un parere, Vincenzo Donvito presidente associazione che tutela i consumatori.
“Bisogna vedere come hanno registrato questo marchio, e qual’ è il loro diritto di proprietà di questo marchio. Però il problema sussiste, diciamo, perché la parola Forte dei Marmi è dominante e potrebbe indurre a far credere che si qualcosa che non è.”

A questo punto il presentatore gli pone la domanda: “Quindi secondo lei DonVito ci sono delle possibilità, insomma, perché questo possa essere una pubblicità ingannevole?” DonVito risponde: “Certo che ci sono le possibilità, perché in tutto il marchio la parola dominante, il logo dominante è Forte dei Marmi. L’attenzione è attratta dalla parola Forte dei Marmi che è molto conosciuto turisticamente e commercialmente. L’utente, ovviamente, se ha qualcosa da recriminare, che non gli torna perché ha comprato un prodotto che non ha quelle qualità che dovrebbero essere comunque legate a questo marchio, si rivolga antitrust perché è stata fatta pubblicità ingannevole. Mentre poi i proprietari del marchio Mercato Forte dei Marmi si possono rivolgere all’ufficio del Copyright.”

Le mie considerazioni: Ricordiamo che qui in zona ne sono apparsi due diversi con questa denominazione uno a San mauro Mare domenica 5 settembre 2021 la denominazione era Mercato Versilia Forte dei Marmi. Io stessa ero andata a fare un giro e ne avevo fatto un servizio, che riporterò sotto per ricordare. L’altro è venuto a Bellaria Igea Marina il 23 ottobre 2021 ed aveva la denominazione il Mercatino da forte dei Marmi. Andai io stessa a fare un giro, quel giorno era anche una brutta giornata spiovigginava, per vedere con i miei occhi e credo proprio, da quello che ricordo che sia lo stesso che poi è andato a Firenze 11 dicembre e che la stessa associazione Assidea ha avuto perplessità. Ecco sotto riporto il mio articolo scritto ed uscito il 6 settembre 2021 avente titolo Mercato Versilia Forte dei Marmi? Per me una grossa delusione

Domenica 5 settembre ho fatto un giro per il denominato mercato “CONSORZIO VERSILIA FORTE DEI MARMI”, che era presente in una nostra località marittima romagnola. Per me è stata una grossa delusione, non ci ho trovato niente di particolare. A parer mio non si può attirare gente, anche da lontano, chiamandolo mercato e poi ti trovi solamente 15 bancarelle. Una signora si lamentava di avere fatto tanti km per vedere solo 15 bancarelle. La merce? Merce che puoi trovare, secondo me, tranquillamente anche nei nostri mercati cittadini, tanto è vero che 5 banchi erano di ambulanti del circondario che frequentano da decenni i nostri mercati cittadini, ed erano per me le bancarelle più belle. Perché si vuole attirare gente facendo credere che gli ambulanti vengono dalla Versilia ed invece puoi trovare gli stessi ambulanti che frequentano abitualmente i mercati cittadini del circondario?.
Vediamo: banchi di bigiotteria, ferramenta e casalinghi, 2 banchi di biancheria per la casa, abbigliamento uomo e donna ed un banco di Borse chiamato “PROFUMO DI PELLE” che andremo in dettaglio a vedere perché è la bancarella che mi ha lasciata perplessa. Questo banco di Borse “ PROFUMO DI PELLE” é del Presidente ANVA ( ASSOCIAZIONE NAZIONALE AMBULANTI) Confesercenti del Cesenate Fantini Gabriele, che trovate regolarmente nei nostri mercati molto frequentati di Cesena e Cervia. Si ragazzi, un sindacalista presidente del comprensorio Cesenate che deve tutelare per statuto tutta la categoria, non solo una parte, ma tutta la categoria degli ambulanti della nostra zona, visto che è colui che si rapporta con le amministrazioni locali sulle problematiche dei nostri mercati. Ma la cosa che più mi ha irritato é aver visto che aveva un grande striscione pubblicitario, attaccato alla sua tenda, con su scritto “ MERCATO VERSILIA FORTE DEI MARMI”. C’è qualcosa che a me non torna, un Presidente Anva Confesercenti Cesenate non dovrebbe tutelare e promuovere i mercati dove lui fa sindacato? Visto che é colui che è delegato dagli ambulanti per difendere i diritti dei nostri mercati cittadini con le amministrazioni locali? Come fa a promuove i mercati cittadini se poi partecipa a dei mercati che fanno concorrenza ai mercati locali, pubblicizzandoli in maniera macroscopica con uno striscione sulla tenda del suo banco? La cosa curiosa, secondo me aggravante, che sulla sua pagina Facebook pubblicizza regolarmente questi mercati denominati Consozio Versilia Forte dei Marmi, mentre si possono contare sulle dita di una mano la pubblicità dei nostri mercati che lui frequenta e che deve tutelare. Può essere anche questo un motivo per cui l’ associazioni di Categoria ANVA Confesercenti in questi anni ha perso associati? #gioiaemiliaromagna Guarda il video 👇

 

Ma che bello il mercato di Cesenatico, lo dice anche babbo Natale 👇❤️😁🎄