Oggi mamma coraggio con il suo megafono ha parlato sotto al comune di Cesena.  Precisamente si è appostata sotto la nostra bandiera d’italia. E’ venuta per fare un appello al Sindaco di Cesena, ricordiamo che il sindaco di Cesena è Enzo Lattuca.  Lilly, mamma coraggio ha tre figli ed è una mamma preoccupata per il loro futuro. Preoccupata molto per il clima di odio e razzismo che si stà creando attorno a noi. Un clima  di razzismo che si rispecchia anche nella scuola causato ancora di più dall’ultimo decreto, dove per salire sugli autobus si deve avere il green pass. Questo ha creato anche tra i giovani un ulteriore spaccatura sociale. Mamma coraggio ci porta la sua testimonianza dicendo che a scuola tantissimi ragazzi vengono vessati e bullizzati. Fa appello al Sindaco di Cesena, perché essendo primo cittadino si deve preoccupare per queste forme di razzismo che stanno avanzando e che potrebbero causare problemi anche di ordine pubblico.

Ha ribadito il concetto che un professore al liceo Monti, un professore di matematica e fisica, dice ai suoi ragazzi di quinta che se non studiano, diventeranno come quei “novax”. E’ la seconda volta che glielo sento dire e quindi a questo punto questo mi ha fatto riflettere tanto. Un professore dovrebbe creare un ambiente armonioso verso i propri alunni e non creare disuguaglianze sociali.  “La scuola è un luogo dove non possono esistere discriminazioni, prepotenze ed ignoranza”. Questo pensiero non è mio ma lo condivido in pieno.

Ora tutti zitti perche? tutti complici di questo sistema che si è venuto a creare ? perché la stessa politica che dovrebbe rispettare la nostra costituzione ha perso per strada art 3 della nostra costituzione? allora fa bene la nostra mamma coraggio a ricordare alle istituzioni che devono trovare, loro, una soluzione per questo clima che si è venuto a creare.

Ma torniamo a Lilly  oggi sotto alla bandiera Italiana ha dato prova di grande coraggio. Alcuni  l’hanno applaudita ed altri l’hanno attaccata, lei comunque è  andata avanti per la sua strada.  Il suo messaggio  vuole che arrivi  al Sindaco di Cesena e che sia lui stesso a trovare la soluzione per non fare discriminare le persone che la pensano diversamente e crei un clima di pace e serenità tra tutti.
Sotto il video di Lilly buona visione 👇😉

SANDRO PERTINI, IL MIO PRESIDENTE DICE 

“IL FASCISMO PER ME NON PUO’ ESSERE CONSIDERATA UNA FEDE POLITICA, SEMBRA ASSURDO QUELLO CHE DICO MA E’ COSI’. IL FASCISMO A MIO AVVISO E’ L’ANTITESI DELLE FEDI POLITICHE. IL FASCISMO E’ IN CONTRASTO CON LE VERE FEDI POLITICHE. NON SI PUO’ PARLARE DI FEDE POLITICA PARLANDO DEL FASCISMO, PERCHE’ IL FASCISMO OPPRIMEVA TUTTI COLORO CHE NON LA PENSAVANO COME LUI. CHI NON ERA FASCISTA ERA OPPRESSO. NON SI PUO’ PARLARE DI VERA FEDE POLITICA CHI OPPRIME LA FEDE ALTRUI”

Buon Natale dagli ambulanti dei mercati di Cesena, Cervia e Cesenatico 👇❤️😉🎄☺️🎁🛍