Venerdi 2 luglio alle ore 21:15 apre il sipario la Quinta edizione di “C’era una volta il Cinema” rassegna cinematografica estiva. La location sarà Arena Cappuccini, in c/o Largo Cappuccini Cesenatico.

Il tema che caratterizza l’edizione di quest’anno è “MUTI SI RIDE”, per rendere omaggio ai comici dal periodo del muto al varietà e a Giulietta Masina nel centenario della sua nascita.  La musa di Federico Fellini, la famosa Giulietta che non si è mai accontentata di essere solo “la moglie di”.

Per l’occasione la Cineteca di Bologna, riporta nelle sale “Luci del varietà”, esordio alla regia di F. Fellini insieme ad A. Lattuada. Giulietta Masina vinse il Nastro d’argento alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1951 come migliore attrice non protagonista.

Si omaggiano inoltre due grandi comici del periodo muto, le cui opere sono state restaurate negli ultimi anni dalla Cineteca di Bologna per il Cinema Ritrovato: Charlie Chaplin e Buster Keaton.

Geni e capolavori a confronto: è meglio la felicità possibile di Chaplin o il cinema impossibile di Keaton? È come chiedersi se era più bravo Leonardo o Michelangelo: possiamo solo godere dei loro capolavori!

Rideremo con loro e con i comici del varietà che saranno fucina per la commedia italiana sul grande schermo.

Per sottolineare il filo rosso di questa rassegna ricordiamo l’ammirazione di Charlie Chaplin per Giulietta Masina quando affermò: «È l’attrice che ammiro di più» che gli valse il  soprannome di “Chaplin al femminile”.

Ogni serata sarà introdotta dal regista Adriano Sforzi che racconterà le peculiarità dei film per farci immergere appieno nelle tematiche e nelle finezze tecniche delle opere.

Adriano Sforzi è formatore per il MIBACT del progetto “Educazione visiva a Scuola” e come regista ha vinto il Premio David di Donatello 2011.

La novità della quinta edizione 2021 sarà la preziosa collaborazione del compositore Daniele Furlati per l’accompagnamento musicale dei film nella serata dedicata a Buster Keaton di cui ne ha curato personalmente le partiture per il Cinema Ritrovato.

Daniele Furlati compositore e pianista, per il cinema è coautore con Marco Biscarini delle musiche di pluripremiati lungometraggi, ottenuto diverse nomination David di Donatello tra cui quella di miglior compositore insieme a Marco Biscarini per il film “Volevo nascondermi” nell’edizione del 2021.

Collabora da tempo con la Cineteca di Bologna come pianista e compositore per il cinema muto. Ha curato l’accompagnamento musicale dal vivo al pianoforte di pellicole del cinema muto all’interno di Festival Internazionali (Strade del Cinema di Aosta, Il Cinema Ritrovato di Bologna, Istanbul Silent Cinema Days di Istanbul).

L’idea è quella di riproporre film della storia del cinema in collaborazione con la Cineteca di Bologna per il progetto “Il Cinema Ritrovato, classici restaurati in prima visione”:

Classici del cinema che ritrovano il grande schermo, l’incontro vivo con il pubblico di una sala o arena cinematografica. Capolavori di ogni tempo (e senza tempo) che tornano ad essere prime visioni: perché è solo la visione condivisa davanti a un grande schermo che può recuperare, di questi film, l’autentica bellezza visiva, l’emozione dirompente, e tutto il divertimento, il piacere, il brivido.

Il primo film sarà “Luci del varietà”. “Liliana, una bella ragazza di provincia, vuole affermarsi nel mondo dello spettacolo. Fugge di casa e si unisce ad una piccola compagnia d’avanspettacolo; il direttore, Checco, se ne invaghisce e la fa esordire immediatamente. E’ un esordio fortunato, con tanti applausi, anche perché durante un numero a Liliana scivola un gonnellino… Alcuni giorni dopo la compagnia è invitata a casa di un ricco avvocato di paese, che tenta un approccio notturno con Liliana. Interviene Checco, geloso, e scatena una baraonda al termine della quale tutti i guitti vengono cacciati via. Checco e Liliana lasciano la compagnia alla ricerca di un ingaggio favorevole: l’unica offerta viene fatta a Liliana, ma la gelosia di Checco la fa saltare. Questi, con i soldi avuti in prestito dalla sua compagna Melina, anch’essa nella vecchia compagnia, tenta di formarne una nuova con altri artisti. Ma prima dell’esordio Liliana lo abbandona e firma un contratto con un altro impresario, colpito anch’esso dalla sua avvenenza. A Checco non resta che tornare con i vecchi compagni e con Melina, che lo ha perdonato. La compagnia è di nuovo insieme, e sta viaggiando in treno alla ricerca di qualche buona “piazza” quando nel vagone appare una bella ragazza. Checco la nota subito e la storia ricomincia…”

C’è una tradizione sulla vita dei comici del varietà che si basa su poche formule: la carriera coronata dal successo improvviso (il protagonista sostituisce il divo); la rinuncia all’amore per la carriera (il pubblico come oggetto d’amore più vasto); la dura necessità di anteporre lo spettacolo agli affari privati (ridi, pagliaccio). 

“Lo riconosco come mio” ribadiva Fellini “in effetti c’erano dentro tanti ricordi personali, alcuni veri, altri inventati, e certe atmosfere di provincia che conoscevo bene…

Mentre Lattuada affermò: “Fu un’esperienza davvero esaltante, uno dei momenti più felici della mia vita.”
Giulietta Masina ottenne il Nastro d’argento alla Mostra del Cinema di Venezia nel 1951 come migliore attrice non protagonista.

Restaurato in 4K da Cineteca di Bologna in collaborazione con il Museo Nazionale del Cinema, Torino e il sostegno di MiBACT presso il laboratorio L’Immagine Ritrovata, nell’ambito del progetto Fellini 100 promosso da Cineteca di Bologna, CSC-Cineteca Nazionale e Istituto Luce-Cinecittà.
Questo il programma completo della rassegna ad ingresso gratuito:

Venerdì 2 luglio: BUON COMPLEANNO GIULIETTA! 100 ANNI DI GIULIETTA MASINA!

Introduzione a cura di Adriano Sforzi

FMM: FELLINI, MASTROIANNI, MASINA

di Gideon Bachmann (ITA/1985, 13’, Colore)

Introduzione alla serata: interviste sul set di Ginger e Fred

LUCI DEL VARIETA’

di Federico Fellini e Alberto Lattuada (ITA/1950, 97’, B/N)

Int.: Peppino De Filippo (Checco Dal Monte), Carla Del Poggio (Liliana Antonelli), Giulietta Masina (Melina Amour), Franca Valeri (Mitzy), John Kitzmiller (Johnny), Folco Lulli (Adelmo Conti), Carlo Romano (Enzo La Rosa).

 

Venerdì 16 luglio: W CHAPLIN!

Introduzione a cura di Adriano Sforzi

TEMPI MODERNI

di Charles Chaplin (Modern Times, USA/1936, 87’, B/N)

Int.: Charles Chaplin (il vagabondo), Paulette Goddard (la monella), Henry Bergman (padrone del ristorante), Chester Conklin (capo-meccanico), Lloyd Ingraham (direttore della prigione).

Musiche originali composte da Charlie Chaplin, eseguite dall’Orchestra NDR Radiophilharmonie diretta da Timothy Brock e registrate nel 2006.

 

Venerdì 30 luglio: A TUTTO KEATON!

Introduzione a cura di Adriano Sforzi

Accompagnamento musicale eseguito al pianoforte da Daniele Furlati

LA CITTA’ DI RIMINI

(ITA/1912, 4’, B/N)

Introduzione alla serata: veduta della città di Rimini

Accompagnamento musicale composto ed eseguito da Daniele Furlati

I VICINI

di Buster Keaton e Eddie Cline (Neighbors, USA/1920, 20’, B/N)

Int.: Buster Keaton (Il ragazzo), Virginia Fox (La ragazza), Joe Roberts (Il padre della ragazza), Joe Keaton (Il padre del ragazzo), Edward F. Cline (Il poliziotto), Jack Duffy (Il giudice), The Flying Escalantes (Gli acrobati)

Accompagnamento musicale composto ed eseguito da Daniele Furlati

LE SETTE PROBABILITA’

di Buster Keaton (Seven Chances, USA/1925, 56’, B/N)

Int.: Buster Keaton (Jimmy Shannon), T.Roy Barnes (Billy Meekin), Snitz Edwards (L’avvocato), Ruth Dwyer (Mary Jones), Frances  Raymond (La madre)

Accompagnamento musicale composto ed eseguito da Daniele Furlati

 

Venerdì 6 agosto: SHERLOCK JR. Vs THE KID – OVVERO KEATON VS CHAPLIN, 105 MINUTI DI FELICITA’!

Introduzione a cura di Adriano Sforzi

THE KID

di Charles Chaplin (Il monello, USA/1921, 60’, B/N)
Int.: Charles Chaplin (il vagabondo), Edna Purviance (la madre), Jackie Coogan (il bambino), Tom Wilson (poliziotto), May White (sua moglie), Carl Miller (pittore). 

Musiche originali composte da Charlie Chaplin

SHERLOCK JR.

di Buster Keaton (La palla N°13, USA/1925, 45’, B/N))
Int.: Buster Keaton (il proiezionista / Sherlock Jr.), Kathryn McGuire (la ragazza), Joe Keaton (il padre della ragazza / uomo sullo schermo), Erwin Connelly (il tuttofare / il maggiordomo), Ward Crane (il ladro). 

La rassegna è realizzata dall’associazione culturale Sputnik Cinematografica, con il contributo del Comune di Cesenatico e con la collaborazione della Cineteca di Bologna.

Facebook: unavoltailcinemacesenatico    Instagram: cinema_rex_cesenatico

Per info: Tel: 0547 79274 dal lunedì al venerdì dalle ore 10 alle ore 12

Scegliere il commercio locale è dare un futuro sereno alle nostre città 👇😉❤️