COMUNICATO STAMPA DEL COMITATO TECNOLOGIE SOSTENIBILI-STOP5G ROMAGNA 

Il comitato tecnologie sostenibili stop5g romagna (operativo nelle tre province romagnole) ha protocollato in Regione 1400 firme di Rimini della petizione PIU SALUTE MENO ANTENNE NO AL 5G e invierà successivamente le firme raccolte dalle atre città. La presidente Elisabetta Saviotti ha inoltre chiesto una audizione in assemblea legislativa regionale con i proprio esperti in quanto recentemente in regione si è parlato di un tavolo di coordinamento per il 5G, senza accennare al possibile e auspicabile coinvolgimento di comitati cittadini ed esperti indipendenti. “Da oramai due anni sensibilizziamo e abbiamo una massa critica crescente, quasi un migliaio di attivisti e numerosi esperti, che ci attesta che la battaglia che stiamo portando avanti e simile a quella per il DDT, l Amianto, e tante altre che arrivano al riconoscimento delle istituzioni purtroppo a seguito di stragi umane, a latte versato”. Il principio di precauzione e prevenzione dovrebbe essere applicato proprio a motivo dei quasi 10000 studi che attestano danni biologici all’ uomo e all’ ecosistema da radiofrequenze. Ignorarli è davvero ripetere gli errori del passato. Il comitato evidenza come la rivoluzione 5G, , l ‘internet delle cose, sia una realtà “imposta” e non richiesta dalla popolazione, portando con se anche altri punti che necessitano una seria valutazione, come quello per la privacy e per la società etc. Il comitato auspica una risposta positiva di accoglienza della propria istanza di audizione da parte dell ‘assemblea legislativa regionale e invita tutti a seguire le proprie attività www.stop5gronagna.home.blog, in particolare la serie di iniziative R-ESTATE IN ROMAGNA 5G: QUALI RISCHI? con eventi a Cesenatico, Riccione e Faenza.

ALL’INCONTRO DI VENERDI 7 AGOSTO A CASTROCARO È PARTITA ANCHE LA RACCOLTA FIRME 
Si e svolto con un elevanto interesse dei partecipanti all’ incontro a Castrocaro del 7 agosto promosso dal comitato tecnologie sostenibili stop5G romagna, in cui si sono evidenziati tutti i possibili rischi della nuova tecnologia 5G ( da quelli sulla salute a quelli spciali psicologici) con un particolare appello alle istituzioni. E infatti partita ufficialmente la raccolta firme per il comune di Castrocaro “più salute meno antenne no al 5G”. Mentre il secondo appuntamento della serie R-estate in Romagna si terrà a Zadina di Cesenatico, martedì 11 agosto nella piacevole piazza Kennedy alle 20.30. I relatori saranno il prof Bersani , docente di fisica e consulente federconsumatori RN e la dr Elisabetta Saviotti psicologa e referente del comitato stop5g romagna. Una occasione per trascorrere una serata in una piacevole località di mare e location carina per formarsi con avvincenti relatori su 5G; quali rischi? Tema dibattuto. Per le nostre iniziative www.stop5gromagna.home.blog

RICORDIAMO CON LA LOCANDINA SOTTO POSTATA GLI EVENTI DEL MESE DI AGOSTO.

QUESTA SERA MARTEDÌ 11 AGOSTO A ZADINA DI CESENATICO ORE 20:30 piazza Kennedy.
Interverranno:

PROF FAUSTO BERSANI GREGGIO FISICO ED ESPERTO, CONSULENTE FEDERCONSUMATORI RIMINI.

DR.SSA ELISABETTA SAVIOTTI, PSICOLOGA, PRESIDENTE DEL COMITATO TECNOLOGIE SOSTENIBILI- STOP5G ROMAGNA.

👇LOCANDINA EVENTO DI QUESTA SERA

👇CONSULTATE LA LOCANDINA PER LE PROSSIME DATE