Arriva l’estate e arrivano le zanzare, ma con “Pleys” problema risolto.  Il supporto intelligente ti sorregge la spirale 🌀 anti zanzare, tutti i pezzi potrai usare perché con Pleys perfino un piccolo mozzicone potrai pinzare.  Se poi vuoi dargli un tempo anche il timer  lo spegnerà in un momento. Senza problemi di zanzare con “Pleys” in ogni luogo potrai stare !

“Pleys” nasce un anno fa a San Mauro Pascoli da Stefano Fabbri e Primo Fabbri un idea venuta, in collaborazione, con tutta la famiglia perché ognuno ha saputo dare il suo contributo.

Stefano Fabbri raccontaci come vi è venuta questa idea ?

L’idea è nata durante il periodo Covid dell’anno scorso. Io ho tre figlie la più piccolina di 3 anni non dorme molto ed una notte mentre ero sveglio, mi é venuta l ‘idea di portare a compimento questo progetto: fare un piattino con la pinzetta.
Ma tutto comunque parte prima da mio padre Primo.
Io e mio padre Primo abbiamo un officina di elettrauto a San Mauro Pascoli, noi usiamo sempre gli zampironi contro le zanzare, il problema è che quando li apriamo con le nostre mani molte volte ci si spezzano e per poterli usare mio padre aveva costruito con una pinzetta  ed un pezzo di legno un supporto per poter sfruttare tutti i pezzi dello zampirone.

Partendo dal progetto rudimentale che noi usiamo in officina, mi è nata l’idea di creare un vero e proprio supporto da potere vendere. Cosi, ho spiegato a mio Babbo l’idea e lui in due e due quattro a creato un prototipo fatto con il rame. Mia moglie invece ha avuto l’idea del “timer”, a secondo di dove metti la pinzetta (perché un giro di zampirone sono circa 2 ore) quando lo zampirone incontra la pinzetta lui si spegne. Abbiamo, così, brevettato il progetto, ci siamo lanciati in questa nuova avventura  creando il nome, il logo, il sito web   https://www.pleys.it/   e siamo partiti con la produzione.

Il nome “Pleys ” perché ?

Il nome ? Anche questa è stata un po’ un avventura. Diciamo che l’idea è venuta a mia moglie e mia mamma perché è il mio soprannome, quindi alla fine ci è sembrato a tutti il più d’impatto. Il mio soprannome nasce da quando ero ragazzino ed andavo all’alberghiero di Rimini. Ha quei tempi c’era la canzone di Gigi d’Agostino ed Albertino dove il ritornello faceva “Tarari in the Pleys to be” , io lo cantavo in continuazione e così è nato il mio soprannome “Pleys”.

Dai un occhiata al video 👇 dove intervistiamo anche Fabbri Primo

Ruggieri Pelletteria a Cesenatico in viale Carducci 150/a. Negozio di borse, portafogli, cinture e tanti altri accessori di tendenza. #gioiaemiliaromagna 👇